Luogo

Teatro delle Arti
Teatro delle Arti
Salerno, SA

Calendario Eventi

L
M
M
G
V
S
D
26
27
28
29
1
2
3
Eventi di 27 Febbraio
Eventi di 28 Febbraio
Eventi di 29 Febbraio
Eventi di 1 Marzo
Nessun evento
Eventi di 2 Marzo
Eventi di 3 Marzo
4
5
6
7
8
9
10
Eventi di 4 Marzo
Eventi di 5 Marzo
Nessun evento
Eventi di 6 Marzo
Eventi di 7 Marzo
Nessun evento
Eventi di 8 Marzo
Nessun evento
Eventi di 9 Marzo
Nessun evento
Eventi di 10 Marzo
Nessun evento
11
12
13
14
15
16
17
Eventi di 11 Marzo
Eventi di 12 Marzo
Nessun evento
Eventi di 13 Marzo
Nessun evento
Eventi di 14 Marzo
10:30

Alice

Teatro Sistina
Eventi di 15 Marzo
10:30

Alice

Teatro Sistina
Eventi di 16 Marzo
Eventi di 17 Marzo
18
19
20
21
22
23
24
Eventi di 18 Marzo
09:00 - 11:00

Alice

Cineteatro Don Bosco
Eventi di 19 Marzo
Eventi di 20 Marzo
10:30

Alice

Teatro Augusteo
Eventi di 21 Marzo
Eventi di 22 Marzo
Eventi di 23 Marzo
Eventi di 24 Marzo
25
26
27
28
29
30
31
Eventi di 25 Marzo
09:30 - 11:30

Alice

TeatroTeam
Eventi di 26 Marzo
09:00 - 11:00

Alice

Teatro Guerrieri
Eventi di 27 Marzo
09:00 - 11:00

Alice

Cinema Garden
Eventi di 28 Marzo
Nessun evento
Eventi di 29 Marzo
Nessun evento
Eventi di 30 Marzo
Nessun evento
Eventi di 31 Marzo
Nessun evento
1
2
3
4
5
6
7

Data

16 Dicembre 2021
Terminato

Ora

21:00

Costo

€ 15,00

La Fortuna Con L’Effe Maiuscola

commedia in tre atti di

Eduardo De Filippo in collaborazione con Armando Curcio

Giovanni Ruoppolo, vive con la moglie Cristina ed il loro figlio adottivo Erricuccio una vita di miseria, di stenti e di sventure. Sebbene ferito ed amareggiato, Giovanni non rinuncia mai alla lotta con la vita per affermare la propria dignità e si industria come può in mille iniziative che il più delle volte falliscono. Finalmente, un giorno, anche in casa Ruoppolo, inattesa, arriva la fortuna (con la F maiuscola). Infatti a Giovanni viene comunicato che è il destinatario di una grossa eredità lasciatogli da suo fratello Federico da poco morto in America. Sta per diventare molto ricco, ma…

“…quando faccio un affare, sei pregata di non pagare i debiti, altrimenti l’affare lo fanno gli altri

Note di Regia

La più bella sorpresa, quando ho letto il testo, è stato riconoscere, in maniera inequivocabile, le parti fortemente connotate di umanità di taglio sicuramente eduardiano, aperto ad una speranza che è istanza sociale.

Mentre, di Curcio,  più propenso  al surreale, ho riconosciuto il segno nelle folgoranti battute del primo atto a proposito di uova scomparse o di gocce d’olio volatilizzate e ancora nelle improbabili alterne vicende di danaro e leggi del secondo atto, e soprattutto nel carattere di Erricuccio. Una commedia dalle due anime che ho cercato di rispettare, una commedia, che ha un enorme carico di dolore individuale, familiare e sociale, ma che strappa risate non ridanciane ma di duro umorismo, quell’ironico divertimento che ci dona la “realtà” quando, paradossalmente supera la fantasia.

Torna in cima