Dalla scenografia con la sabbia alle degustazioni di prodotti tipici marinari di IASA. Non mancherà l’omaggio a Peppe Natella

Prosegue, al Teatro delle Arti di Salerno, la rassegna “Napul’è Mille Culure”, firmata da TeatroNovanta, diretta da Serena Stella e Alessandro Caiazza. Dopo i sold-out registrati per “Napoli Milionaria” e “’O Scarfalietto”, va in scena, venerdì 12 febbraio alle 21,’E Piscature”, dramma in tre atti di Raffaele Viviani, del 1925.

Con la direzione artistica di Matteo Salsano e le scenografie di Salvatore Acconciagioco della Bottega San Lazzaro, il regista Gaetano Stella porterà sul palco una storia di passione e di sangue, ma – ha commentato Stella – “l’emozione più grande per gli spettatori sarà la somma dei cinque sensi che questo racconto a tinte forti lascerà in ognuno di loro”. L’intero teatro, infatti, si trasformerà in un percorso sensoriale, dove gli ospiti, dall’ingresso e fino al palcoscenico, assisteranno visivamente ed emotivamente alla riproduzione delle atmosfere marinaresche; ascolteranno le canzoni e il rilassante rumore del mare; odoreranno la salsedine marina; toccheranno il mare e la sabbia. Non mancherà il quinto senso, il gusto: l’azienda salernitana IASA delizierà i palati degli ospiti con degustazioni di prodotti tipici.

Con ‘E Piscature gli organizzatori intendono rendere omaggio a Peppe Natella, che, sul finire del 2015, ha lasciato un vuoto incolmabile. Al Maestro, TeatroNovanta vuol dedicare un ringraziamento particolare, per l’amicizia e per le meravigliose scenografie, da sempre il fiore all’occhiello dei serali.